ECCELLENTE SPETTACOLO A LONATO PER IL CAMPIONATO EUROPEO

16/07/2018
Ottima organizzazione al Circuito South Garda Karting per la prova finale del Campionato Europeo che ha assegnato i titoli in KZ a Jorrit Pex (CRG) e in KZ2 ad Adrien Renaudin (Sodi). Il romano Federico Albanese si è imposto nell’Academy Trophy.
 
Lonato del Garda (Brescia, Italia). Si è concluso con un grande successo di spettacolo e di organizzazione il Campionato Europeo KZ e KZ2 al South Garda Karting di Lonato, nell’evento che ha salutato il ritorno di una competizione internazionale CIK-FIA sul circuito bresciano dopo ben 21 anni.
 
In gara i più quotati piloti del karting internazionale per la prova finale del Campionato Europeo di KZ e KZ2, che ha avuto il compito di assegnare i titoli continentali in tutte e due le categorie, insieme ai giovani dell’Academy Trophy selezionati dalle Federazioni Nazionali in rappresentanza di 37 paesi diversi, per la seconda delle tre prove della serie.
 
Per il circuito di Lonato è stata una manifestazione particolarmente importante, che ha avuto il compito di lanciare l’impianto del South Garda Karting negli appuntamenti stabili degli eventi internazionali CIK-FIA. L’obiettivo è stato pienamente raggiunto con questa prova del Campionato Europeo che ha ricevuto il consenso di un’organizzazione impeccabile.
 
I due titoli CIK-FIA assegnati a Lonato sono andati in KZ al pilota olandese Jorrit Pex di CRG Holland su CRG-Tm, e in KZ2 al francese Adrien Renaudin di CBP Sport con Sodi-Tm.
 
In KZ Jorrit Pex ha ottenuto il titolo dopo che il vincitore della finale, Paolo De Conto della squadra ufficiale CRG, Campione Europeo e Campione del Mondo nel 2017, ha ricevuto una penalizzazione di 10 secondi per una toccata con Francesco Celenta su Praga-Tm mentre i due stavano lottando per la prima posizione. Poco dopo Celenta si è dovuto ritirare per un guasto al motore, mentre De Conto, che era passato in testa, ha tagliato il traguardo in prima posizione davanti all’alto atesino già campione europeo nel 2012 Fabian Federer su CRG con il team SRP, l’olandese Marijn Kremers su BirelArt-Tm e Benjamin Hanley su Croc-Tm. Alla fine sono stati questi ultimi tre a conquistare i trofei in palio, visto che Paolo De Conto con 10 secondi di penalità si è ritrovato retrocesso in 11ma posizione. Jorrit Pex con il quinto posto di questa finale ha potuto aggiudicarsi il titolo. Il precedente leader, il francese Jeremy Iglesias, su Formula K-Tm, in finale si è classificato solamente 14mo chiudendo il Campionato al secondo posto, davanti a Federer e a Marco Ardigò (Tony Kart-Vortex). De Conto ha chiuso il Campionato in quinta posizione.
 
In KZ2 la vittoria in gara è andata al francese Emilien Denner, su Kalì-Kart-Tm, dominatore del weekend di Lonato, che in Finale si è imposto davanti a Giuseppe Palomba (Intrepid-Tm) e Riccardo Longhi (BirelArt-Tm), quest’ultimo autore di una bella rimonta dalla nona posizione. Il titolo nel Campionato è andato però al francese Adrien Renaudin (Sodi-Tm) grazie alla sua vittoria ottenuta nella prima prova in Francia a Salbris e il nono posto conquistato a Lonato. Al secondo posto in Campionato è terminato il bresciano Giacomo Pollini (Formula K-Tm), giunto quinto nella finale di Lonato, mentre in terza posizione si è classificato Denner.
 
Nell’Academy Trophy, monomarca Exprit-Vortex, ha vinto il romano Federico Albanese sul brasiliano Thiago Brito De Figueiredo e sul marocchino Adil Zanfari. In Campionato è passato in testa lo spagnolo Jose Maria Navalon Boya, davanti al precedente leader il francese Sami Meguetounif e ad Albanese. Il Trofeo si concluderà in Belgio a Genk il 9 settembre in occasione del Campionato del Mondo KZ-KZ2.
 
Tutti i risultati nel sito www.cikfia.com e www.southgardakarting.it
 
Ufficio Stampa
South Garda Karting
16.07.2018
www.southgardakarting.it                                              

Nelle foto: 1) South Garda Karting, KZ, Ph. Sportinphoto; 2) Fabian Federer, KZ; 3; Jorrit Pex, KZ; 4) KZ2 podio; 5) Adrien Renaudin, KZ2; 6) Academy Trophy podio; 7) Emilien Denner, KZ2.
Download PDF: Lonato_39_Europeo_150718_text-ita.pdf
Download PDF: Lonato_39_Europeo_150718_text-eng.pdf