NEL 48° TROFEO DELLE INDUSTRIE A LONATO LA PIOGGIA ESALTA NUOVI PROTAGONISTI

02/11/2019
In KZ2 Giannoni ha dato “lezioni di guida” sul bagnato. Nella OK-Junior Bertuca in evidenza nelle prove, il russo Kutskov nella Minikart, Carenini nella X30 Senior, Vanthoff nella OK. Domenica 3 novembre le finali in Live Streaming.
 
Una leggera ma continua e insidiosa pioggia ha reso molto difficile la seconda giornata di prove e manche di qualificazione sul circuito South Garda Karting per la 48ma edizione del Trofeo delle Industrie organizzato da Parma Motorsport.
 
I 247 piloti verificati sui 253 iscritti, provenienti da ben 42 paesi, si sono subito espressi ad alto livello fin dalle prove di qualificazione, dove in diversi hanno potuto esaltare le proprie qualità di guida sul bagnato.
 
In KZ2 una gran lezione di velocità e di guida sull’asfalto bagnato è stata data dal toscano Lorenzo Giannoni, inavvicinabile con il suo Sodi-TM del team CPB Sport, che ha sorpreso tutti facendo registrare il giro più veloce in assoluto e nel suo gruppo il miglior tempo in 1:02.487, addirittura con un secondo e mezzo di vantaggio su Manuel Cozzaglio su BirelArt-TM del team VZeta Racing. Bene anche il compagno di team di Giannoni, il francese Jean Nomblot, miglior tempo nel secondo gruppo e nell’assoluta secondo a un distacco di 6 decimi. Nel secondo gruppo alle spalle di Nomblot si sono piazzati William Lanzeni (CKR-Tm/Team CKR) e poi il migliore delle prove di venerdì sull’asciutto, Fabian Federer (Maranello-Tm, Team SRP Racing). Bene anche l’austriaco Marcus Funda (GP-Tm, Team Zanchi Motorsport) con il quinto tempo assoluto 1:04.177, e il settimo di Marco Valenti (CRG-Tm, Team CRG) in 1:04.358.
 
Nei due gruppi delle prove della OK-Junior, il più veloce si è rivelato l’ottimo Cristian Bertuca su BirelArt-Tm del team BirelArt con il miglior tempo nel primo gruppo in 1:04.676, mentre un’altrettanta bella prestazione l’ha messa a segno il figlio d’arte Brando Badoer su KR-Iame del Team Driver, miglior tempo del secondo gruppo in 1:05.350 e nell’assoluta a 6 decimi di distacco da Bertuca
 
Nella Minikart, con 71 piloti, le prove si sono svolte in tre gruppi. Il più veloce in assoluto si è rivelato il russo Kirill Kutskov (Energy-Tm, Team Energy Corse) in 1:13.064, insieme al cileno Nicolas Ambiado (Parolin-Tm, Team AV Racing) migliore del secondo gruppo in 1:13.693 e all’austriaco Kiano Blum (Parolin-Tm, Team Driver) migliore del terzo gruppo in 1:13.875.
 
Nei due gruppi della X30 Senior, Danny Carenini (Tony Kart-Iame, Team Autoeuropeo) è stato il più veloce in assoluto e nel secondo gruppo in 1:06.515, mentre nel primo gruppo si era rivelato il più veloce Mattia Ingolfo (KR-Iame, Team Driver), secondo assoluto in 1:07.836.  
 
Nella OK è stato l’olandese Dilano Vanthoff su Exprit-Tm del Team Forza Racing a realizzare il miglior tempo in 1:04.246, davanti per appena 31 millesimi di secondo a Kirill Smal su Tony Kart-Vortex del Team Ward Racing e per 3 decimi sull’altro figlio d’arte Enzo Trulli su KR-Parilla del Team Driver.
 
Nel pomeriggio si sono svolte anche le manches di qualificazione, che proseguiranno anche domenica mattina prima di affrontare le gare di Repechage, le Prefinali dalle ore 11:30 e poi le attese finali dalle ore 13:50.
 
Questi i risultati delle manche di sabato pomeriggio:
KZ2: 1. Giannoni; 2. Federer; 3. Nomblot; 4. Cozzaglio; 5. Skaras; 6. Habulin.
OK-JUNIOR: 1. Cenedese; 2. Bertuca; 3. Stenshorne; 4. Flack; 5. Dodds; 6. Severiukhin.
X30 SENIOR: 1. Carenini; 2. Maccari; 3. Szyszko; 4. Villa; 5. Altea; 6. Pulito.
OK: 1. Vanthoff; 2. Smal; 3. Trulli; 4. Andreasson; 5. Stadbader; 6. Zhinov.
MINI: Manche A-B Kutskov; Manche C-D Foteev; Manche A-C Kutskov; Manche B-D Al Dhaheri.
 
Risultati, Live Timing e Live Streaming nel sito  www.trofeodelleindustrie.it.
 
Lonato, 02.11.2019
Ufficio Stampa
Parma Motorsport
Ph. FM Press

Download PDF: Trofeo-Industrie_05_021119_text-ita.pdf
Download PDF: Trofeo-Industrie_05_021119_text-eng.pdf