NELLA WSK OPEN CUP A LONATO, PALOMBA (KZ2), SMAL (OK) E ANTONELLI (OKJ) IN POLE PER LA GIORNATA FINALE. GRAN LOTTA NELLA MINI

27/10/2019
Una sfida senza soste scalda la WSK Open Cup a Lonato.
 
Manche di qualifica senza sosta, al South Garda Karting di Lonato (BS), per definire gli schieramenti delle decisiva giornata di domenica: ben 23 le gare di sabato, nelle quali favoriti e outsider, così definiti dalle prove ufficiali, si sono rimessi in gioco per puntare all’obiettivo più importante, da centrare con i risultati delle Prefinali e delle Finali di domani. La WSK Open Cup vive la sua prima tappa, che tra due settimane porterà da Lonato al traguardo definitivo di Castelletto di Branduzzo (PV), dove la dotazione incrementale dei punteggi, renderà ancora più frizzante la volata finale.
 
Un primo round da gustare in video.
L’obiettivo del successo immediato è ciò che anima i piloti della KZ2, i quali corrono su prova singola. Loro puntano già alla vittoria finale, mentre nelle categorie OK, OKJ e 60 Mini, che corrono la WSK Open Cup su due tappe, si guarderà anche il tabellone dei punteggi. Confronti in pista che non sfuggiranno alle telecamere di WSK Promotion, nel live streaming con collegamento a partire dalle ore 11:00, ora di avvio delle Prefinali. Le riprese, fino al termine delle Finali, saranno visibili dal sito ufficiale www.wsk.it e dalla pagina Facebook di WSK Promotion.
 
Giuseppe Palomba accelera in KZ2.
Non ha fallito un colpo in KZ2 il napoletano Giuseppe Palomba (BirelArt-TM-Bridgestone), che ha vinto in fila le tre gare di qualifica, conquistando il comando nel ranking intermedio. Al bresciano Giacomo Pollini (Formula K-TM), il migliore in prova, resta il secondo posto e la prima fila in Prefinale, accanto al poleman Palomba. Tra i restanti piazzamenti in gara, i migliori sono andati all’olandese Stan Pex (KR-TM), salito in terza posizione. Ottimo insieme a lui, quarto nella intermedia e in seconda fila in Prefinale, è stato il bresciano Alessio Lorandi (Parolin-TM).
 
Kirill Smal resta al comando in OK.
Non cede la leadership il russo Kirill Smal (Tony Kart-Vortex-Bridgestone), nonostante sia stato battuto due volte dal britannico Taylor Barnard (KR-Iame). Sfortunato nella manche d’apertura, Taylor sarà però in prima fila in Prefinale A, accanto al poleman Smal. Lo svedese Norton Andreasson, che ha concluso le sue manche sempre nei primi 3, ha invece guadagnato la pole in Prefinale B. Accanto a lui scatterà lo spagnolo Pedro Hiltbrand (entrambi su Tony Kart-Vortex), ben risalito dall’ottavo tempo segnato in prova.
 
Andrea Antonelli non concede nulla agli avversari  in OKJ.
È ancora Andrea Kimi Antonelli (KR-Iame-Vega) il leader della OK Junior, dopo aver vinto al termine delle eliminatorie ognuna della 4 gare in programma. Il bolognese conquista così la pole in Prefinale A, mentre diventa suo diretto rivale il russo Nikita Bedrin (Tony Kart-Vortex), in pole in Prefinale B dopo aver vinto 3 manche. Accanto ad Antonelli scatterà l’ottimo Artem Severiukhin (Tony Kart-Vortex), autore di un successo e di 3 secondi posti. Curiosamente, con gli stessi risultati ha conquistato la prima fila in Prefinale B il norvegese Martinius Stenshorne (KR-Iame), che in partenza affiancherà Bedrin.
 
In 60 Mini si sfidano Blum e Al Dhaheri.
Quando restano da disputarsi ancora tre manche di qualifica in 60 Mini, in programma in apertura della giornata di domani, la sfida in testa sembra restringersi tra l’austriaco Kiano Blum e il giovanissimo degli Emirati Arabi Rashid Al Dhaheri (entrambi su Parolin-TM-Vega), unici tra un lotto particolarmente numeroso di piloti ad aver totalizzato finora tre vittorie. E la lotta si fa agguerrita, considerando le due vittorie conquistate sia dal thailandese Enzo Tarnvanichkul che dal polacco Jan Przyrowsky. In lizza sono anche il bulgaro Nikola Tsolov e l’ucraino Oleksander Bondarev (Tony Kart-TM), vincitori di una gara a testa (tutti gli altri su Parolin-TM).

WSK Promotion Press Office

Download PDF: 797_WSK news 19-10-26.pdf