CONCLUSO CON UN GRANDE SUCCESSO IL 29. TROFEO DI PRIMAVERA A LONATO

25/03/2018
Uno spettacolo di prim’ordine ha caratterizzato anche la seconda prova finale del 29. Trofeo di Primavera, con le categorie nazionali e la Rok Cup per l’Area Nord.
440 i piloti impegnati fra la prima prova del 18 marzo e la seconda del 25 marzo.
 
Il 29. Trofeo di Primavera si è concluso a Lonato con un grande successo di partecipazione  e uno spettacolo di prim’ordine, con un totale di 440 piloti partecipanti fra la prima prova della settimana scorsa (204 piloti) e questa finale del 25 marzo che ha visto al via 236 piloti impegnati nelle categorie nazionali e per l’apertura della Rok Cup Area Nord.
 
KZ2. Una giornata di competizioni molto intensa ha caratterizzato questa 29ma edizione, con ben 16 gare di qualificazione e 9 gare finali.  Nelle categorie nazionali a dare spettacolo ci ha pensato la categoria più prestazionale, la KZ2, con il bresciano Manuel Cozzaglio letteralmente scatenato su BirelArt-Tm, vincitore di una combattuta finale su Francesco Celenta (Praga-Tm) e Alessandro Buran (Vrk-Tm). Il vincitore della scorsa prova, il bergamasco William Lanzeni (Ricciartdo-Tm) questa volta si è dovuto accontentare della settima posizione, ma sufficiente per aggiudicarsi il Trofeo di Primavera nella somma del punteggio della prima e seconda prova.
 
OK-Junior. Nella OK-Junior il successo nella prova finale lo ha ottenuto Moritz Ebner, su Energy-Tm, ma lo svizzero Antonio Lagrotteria (Exprit-Tm) con la seconda posizione ha potuto assicurarsi il Trofeo. Terzo sul podio è salito Brando Pozzi (Croc-Tm).
 
60 MINI. Nella 60 Mini questa volta è stato Giovanni Trentin (Parolin-Iame) ad imporsi dopo il successo ottenuto nella prima prova dall’austriaco Kiano Blum (CRG-Tm), quest’ultimo questa volta attardato nelle prove cronometrate per un problema tecnico. La rimonta del giovane austriaco fino al terzo posto della Finale ottenuto alle spalle dello svedese William Adolfsson (BirelArt-Tm), ha consentito però a Blum di conquistare il Trofeo.
 
ENTRY LEVEL. Nella categoria dei giovanissimi della Entry Level, in Finale ha vinto Cristian Romeo (Tony Kart-Lke), ma il Trofeo è finito nelle mani di Filippo Sala (Parolin-Lke) che in questa prova è terminato al secondo posto. Terzo sul podio si è piazzato Nicolò Cipriani (Gold-Iame).
 
SENIOR ROK. Nelle categorie Rok Cup, che in totale hanno avuto la partecipazione di 150 piloti, nella Senior Rok sono stati i piloti polacchi a prevalere, con Maciej Szysko su Kosmic-Vortex vincente sul fratello e compagno di team Szymon Szysko e sul connazionale Franciszek Palmirski (FA-Vortex). Nella Rok Expert che ha corso insieme alla Senior, ha vinto Tino Donadei (Evokart-Vortex).
 
SHIFTER ROK. Nella Shifter Rok una bella prova l’ha disputata Gabriele Bensi (Brm-Vortex) che si è imposto di misura dopo un bel duello sullo svizzero Samuel Luyet (Tony Kart-Vortex) e su Riccardo Cinti (Tony Kart-Vortex).  
 
SUPER ROK. Un grande duello si è sviluppato anche nella Super Rok, dove alla fine è riuscito ad imporsi il pilota di Andorra Alexandre Machado (Tony Kart-Vortex) sulla sudafricana Fabienne Lanz (Formula K-Vortex) e su Luca Bertonelli (Tony Kart-Vortex). 

JUNIOR ROK. Eccellente anche lo spettacolo offerto dalla Junior Rok, con Federico Cecchi alla fine vincitore su Valentino Bracco, ambedue su Tony Kart-Vortex, mentre il polacco Marcel Kuc (Energy-Vortex) si è piazzato in volata al terzo posto.
 
MINI ROK. Arrivo in volata anche per la Mini Rok, dove il primo gradino del podio lo ha ottenuto Cristian Bertuca (Evokart-Vortex) che ha vinto su Andrea Barbieri (Parolin-Vortex) e su Davide Marconato (Top Kart-Vortex).
 
Tutti i risultati nel sito www.southgardakarting.it.
 
Prossimo appuntamento a Lonato con l’apertura del Campionato Tedesco DKM il 15 aprile.
 
Ufficio Stampa
South Garda Karting
25.03.2018
www.southgardakarting.it
 
Nella foto: 1) La partenza di KZ2 della prova finale del 29. Trofeo di Primavera a Lonato (Francesco Celenta). 2) Manuel Cozzaglio, KZ2; 3) Podio Trofeo di Primavera vincitore William Lanzeni; 4) Rok Junior; 5) Rok Mini Cristian Bertuca.
Ph. FM Press