ALLA WINTER CUP DI LONATO I PRIMI PROTAGONISTI DELLE PROVE E DELLE MANCHES

16/02/2018
E’ subito iniziata con una serie di belle prestazioni la 23ma edizione della Winter Cup al South Garda Karting di Lonato, con 322 piloti in pista sui 333 iscritti. In prova in KZ2 brillano i due fratelli Lorandi, Travisanutto nella OK, Mini’ nella OK-Junior, Protasiewicz e Antonelli nella Mini Rok.
 
E’ entrata decisamente nel vivo la 23ma edizione della Winter Cup di Lonato, con uno spettacolo d’eccezione esaltato dai 322 concorrenti che hanno superato le verifiche sportive e tecniche sui 333 piloti iscritti.
 
La prima giornata del weekend nella pista South Garda Karting è stata caratterizzata dalle prove ufficiali del mattino e dalle manches di qualificazione del pomeriggio, anche con diverse sorprese. Fra le note più sorprendenti, il dominio iniziale in KZ2 dei due fratelli bresciani Lorandi, Leonardo e Alessio, impegnati soprattutto in automobilismo rispettivamente in Formula 4 e in GP3, ma per questa occasione a Lonato tornati in karting dove hanno dominato le prove ufficiali con Leonardo (Tony Kart-Tm-Bridgestone) autore del miglior tempo in 46.693 e Alessio (Parolin-Tm-Bridgestone) con il secondo tempo assoluto in 46.735.
 
In KZ2 per ora è stato invece subito abbastanza sfortunato il Campione del Mondo KZ in carica Paolo De Conto (CRG-Tm-Bridgestone), costretto al ritiro in una manche dopo aver fatto segnare il nono tempo assoluto in prova. Fra i migliori in prova anche il giovane Alessandro Giardelli (CRG-Tm-Bridgestone), terzo tempo assoluto, e Riccardo Longhi (BirelArt-Tm-Bridgestone) con il quarto tempo. Nelle prime manche le vittorie le hanno ottenute in due gare Alessio Lorandi, mentre una manche l’ha vinta Fabian Federer (CRG-Tm-Bridgestone) e un’altra Riccardo Longhi.
 
Nella categoria OK è stato Lorenzo Travisanutto (KR-Parilla-Bridgestone) a confermarsi il più veloce dopo esserlo stato anche nelle prove libere. Nelle manche Travisanutto ha ottenuto anche una vittoria, ma due successi sono andati al compagno di marca, il tedesco Hannes Janker in gara con TB Racing Team. Fra i più veloci anche Nicklas Nielsen (Tony Kart/KSM Schumacher).
 
Nella OK-Junior il duello al vertice sembra riservato soprattutto a Gabriele Minì (Parolin-Iame-Bridgestone), miglior tempo assoluto in prova, insieme all’estone Paul Aron (FA-Vortex-Bridgestone) e al russo Kirill Smal (Tony Kart-Vortex-Bridgestone), ovvero gli altri contendenti più veloci in prova e anche nelle manches. Fra i tre prim’attori sono riusciti ad inserirsi anche il tedesco Dilano Van’t Hoff (Exprit-Tm-Bridgestone) e il brasiliano Gabriel Bortoleto (CRG-TM-Bridgestone), quest’ultimo nonostante una penalizzazione dopo la vittoria in una manche.
 
Nella Mini Rok il più veloce in assoluto in prova si è confermato il polacco Piotr Protasiewicz su Parolin, insieme a Andrea Kimi Antonelli con Energy. Nella prima manche della giornata Protasiewicz ha guadagnato il successo su Antonelli, nella seconda manche la vittoria è andata a Hayden Lupiferi (CRG) su Cristian Bertuca (Evokart).   
 
Sabato 17 febbraio proseguono le manches di qualificazione, domenica 18 febbraio le Super Heats e le Finali.
 
LIVE TIMING E STREAMING. La manifestazione potrà essere seguita in Live Timing su www.southgardakarting.it. Domenica 18 febbraio anche in Live Streaming nel sito web e nella pagina Facebook SOUTH GARDA KARTING.
 
PROGRAMMA.
Sabato 17 febbraio: dalle ore 8:15 Warm-up; dalle ore 10:25 Manches di qualificazione.
Domenica 18 febbraio: dalle ore 8:30 Warm-up; ore 11:00 Manches di qualificazione; dalle ore 12:00 Super Heats; ore 15:00 Finale OK; ore 15:30 Finale OK-Junior; ore 16:00 Finale Mini Rok; ore 16:25 Finale KZ2.  
 
Ufficio Stampa
South Garda Karting
16.02.2018
southgardakarting.it
 
Nelle foto: 1) Leonardo Lorandi, KZ2; 2) Lorenzo Travisanutto, OK; 3) Gabriele Minì, OK-Junior; 4) Piotr Protasiewicz, Mini Rok.
Ph. FM Press