ADRENALINA AL QUADRATO? E’ A LONATO CON 413 PILOTI NELLA ROK CUP INTERNATIONAL FINAL

21/10/2016
Primi grandi protagonisti dopo le 40 manches fra giovedì e venerdì per la qualificazione alla fase finale. Sabato 22 ottobre finali in TV diretta streaming. 
 
Lonato del Garda (Brescia, Italia). Spettacolo e tanto agonismo al South Garda Karting di Lonato per la Rok Cup International Final, che sabato 22 ottobre sullo spettacolare impianto bresciano è pronta a decretare i vincitori di questa combattutissima prova, caratterizzata dalla partecipazione record di ben 413 piloti provenienti da tutto il mondo.
 
Una manifestazione che ha messo a dura prova i piloti e anche l’organizzazione, ma che ha anche promosso lo staff e il circuito del South Garda Karting al termine dei primi due giorni della manifestazione dopo le 40 manches di qualificazione fra giovedì e venerdì.
 
A Lonato è in atto un vero e proprio festival di protagonisti del monomarca Vortex, arricchito dalla presenza di diversi padri famosi del motorsport, impegnati a seguire i propri figli nelle loro esperienze agonistiche. A parte Rubens Barrichello e i suoi due figli Fernando (Mini Rok) e Edoardo (Junior Rok), il brasiliano ex pilota F1 è impegnato anche in prima persona nella categoria Rok Shifter con Birel Art. Barrichello, dopo un successo in una manche di giovedì, si è piazzato buon terzo e quarto nelle due manches di venerdì. A mettersi maggiormente in evidenza qui è stato l’altro brasiliano Gaetano Di Mauro su Kosmic, vincitore di tre manches. Un’altra manche è andata a Nicola Marcon su Tony Kart della Baby Race. Gli altri nomi eccellenti presenti in questo evento sono il due volte vincitore della 500 Miglia di Indianapolis Juan Pablo Montoya con il figlio Sebastian, l’ex F1 Jarno Trulli con il figlio Enzo, il due volte campione del mondo F1 e due volte vincitore di Indianapolis Emerson Fittipaldi con il figlio Emmo, il cinque volte campione del motomondiale classe 500 Mick Doohan con il figlio Jack.
 
Nella Super Rok mattatore si è rivelato Riccardo Cinti (FA Kart) vincitore di tutte e tre le manches della categoria.
 
Nella Senior Rok Simone Favaro su Tony Kart dopo un successo di manches di giovedì, ha messo a segno altri due centri nelle manches di venerdì. Suoi maggiori rivali si sono rivelati il polacco Szymon Szysko su Kosmic e Cristian Comanducci su Tony Kart.
 
Molta incertezza nella Junior Rok, dove hanno brillato con due vittorie di manches Danny Carenini (Tony Kart), il lituano Gustas Grinbergas (Birel Art) e Jacopo Guidetti (Tony Kart), e con una vittoria il polacco Kacper Szczurek (Kosmic), l’altro polacco Gezha Sudirman (BirelArt), il sudafricano Stuart White (Kosmic).
 
Nella lotta per le qualificazioni nella 60 Mini che comprende ben 168 piloti, dopo i vincitori di giovedì con il francese Evann Mallet (Tony Kart), l’americano Ugo Ugochukwu (Energy), l’asiatico Adam Putera (CRG), Luca Bosco (Tony Kart), Federico Cecchi (Tony Kart) e l’altro americano Jak Crawford (Energy), nelle manches di venerdì ha rivinto due manches Mallet, una manche Cecchi, due manches il neo campione italiano Gabriele Minì (Energy), quindi ben tre manches Pietro Delli Guanti (Birel Art), due manches il polacco Kucharczyk Tymoteusz (TB Kart), una manche Ugochukwu, una manche il brasiliano Gabriel Bortoleto (CRG).
 
Questa lotta incertissima ha una coda sabato mattina prima dell’inizio delle finali dei Trofei alle ore 13:00 e delle Finalissime dalle ore 14:30, in TV in diretta streaming.
 
Tutti i risultati nel sito www.southgardakarting.it e www.vortex-rok.com.
 
Ufficio Stampa
South Garda Karting
21.10.2016
www.southgardakarting.it                                                              
 
Nella foto: Rubens Barrichello, Rok Cup International Final 2016.
Ph. FM Press
Download PDF: Lonato_36R_Rok_Cup_211016_ita.pdf