E’ STATA UN’APERTURA ALLA GRANDE PER IL TROFEO D’AUTUNNO A LONATO

03/10/2016
Lonato del Garda (Brescia, Italia). Con una massiccia adesione di ben 270 piloti al South Garda Karting di Lonato si è disputata la prima delle due prove del 26. Trofeo d’Autunno, gara valida per le categorie Nazionali, per la Finale Nazionale Iame X30 e per la penultima prova del Challenge Rok Cup.
 
Sulla partecipazione complessiva di 270 piloti, la maggiore presenza si è avuta nelle classi nazionali con 123 piloti, ma è stata eccellente anche l’adesione nelle due categorie monomarca della X30 Iame con 60 piloti e della Rok Cup con 86 piloti. Ottima l’organizzazione dell’evento che si è disputato nelle due giornate di sabato 1 e domenica 2 ottobre, con un perfetto svolgimento di tutte le gare nonostante il disturbo della pioggia di domenica mattina. La 26ma edizione del Trofeo d’Autunno si concluderà nel weekend dell’8-9 ottobre. 
 
KZ2. La categoria più prestazionale, la KZ2, di ottimo livello con 33 piloti al via, ha visto prevalere Enrico Bernardotto su CKR-Tm che si è rivelato il più performante per tutto il weekend, dalla pole position in prova alla doppia vittoria in Prefinale e in Finale. A contrastare Bernardotto ci ha provato soprattutto Massimo Dante su Maranello-Tm, vincitore assoluto del Trofeo lo scorso anno. Ma Dante questa volta si è dovuto accontentare della seconda posizione in Finale, dopo essersi piazzato terzo in Prefinale alle spalle di Alberto Cavalieri su Tony Kart-Vortex. Sul podio della Finale al terzo posto si è inserito invece Fabrizio Rosati su CRG-Modena, al termine di una bel recupero dal 13mo tempo in prova e della quinta posizione in Prefinale. Altri protagonisti della Finale sono stati Luciano Medeghini (VRK-Tm), quarto, seguito da Mirko Colombo (Energy-Tm), Davide De Marco (TB Kart-Tm), Alessandro Ruggeri (Formula K-Tm) e Alberto Cavalieri che ha concluso ottavo.
 
PRODRIVER UNDER. La Prodriver Under, anche questa categoria con griglia di partenza piena con 33 piloti, ha avuto quale maggior protagonista Luca Bombardelli, su Maranello-Tm, più veloce fin dalle prove di qualificazione e poi dominatore sia della Prefinale che della Finale. Nella gara conclusiva Bombardelli ha preceduto Nicolò Zin su CKR-Tm e Vincenzo La Martina su CRG-Tm. Quarto si è piazzato Riccardo Nalon su Formula K-Tm, comunque fra i migliori del weekend, dopo le penalizzazioni di 10 secondi inflitte a Antonio Reguzzi (Maranello-Tm) e Lorenzo Natali (CRG-Tm).
 
PRODRIVER OVER. Nella Prodriver Over, con 26 piloti, dopo le prove di qualificazione che avevano messo in evidenza soprattutto i piloti Maranello Kart, con i primi tre migliori tempi monopolizzati da Jarno Giusti, Fabio Danti e Cristian Griggio, è stato Michele Bresaola, su Tony Kart-Vortex, decimo tempo in prova, a prendere il sopravvento e ad aggiudicarsi in rimonta prima la Prefinale e poi la Finale concludendo al primo posto su Griggio. Sul podio con il terzo posto è salito Luca Levorato (Parolin-Tm).
 
125 CLUB. Nella 125 Club Mauro Moretti su Tony Kart-Tm ha dominato la scena lasciando solamente a Francesco Perugini (BirelArt-Tm) la soddisfazione del miglior tempo nelle prove ufficiali. Moretti si è ripreso la leadership in gara andando a vincere la Prefinale e anche la Finale dove ha concluso con il primo posto davanti a Davide Micheletti (Maranello-Tm) e Michele Locatelli (Kosmic-Tm), mentre Perugini si è piazzato quarto. Penalizzato di 10 secondi Daniele Piovani (Croc-Maxter) che sul traguardo era terminato al secondo posto.
 
60 MINI E ENTRY LEVEL. Nelle due categorie riservate ai più giovani, nella 60 Mini il successo è andato a Victor Martin Odin (Energy-Tm) su Yannik Federer (Maranello-Tm) e Lorenzo Marin (Tony Kart-Tm), nella Entry Level è stato Roberto Castellozzi (Italcorse-Lke) a prevalere su Michael Ider (Evokart-Lke) e Riccardo Ferrari (Crc-Iame). 
 
CHALLENGE ROK CUP. Nelle categorie Rok per la penultima prova del Challenge Rok Cup, la Mini ha avuto una partecipazione di ben 40 piloti che ha comportato l’effettuazione di due batterie. A raggiungere il successo nella Mini è stato Marco Bernardi (Energy-Vortex), miglior tempo in prova e poi vincitore della Finale in uno spettacolare arrivo in volata su Valentino Baracco (Top Kart-Vortex). Terzo si è piazzato Pietro Ragone.
 
Nella Junior Rok ad aggiudicarsi la Finale è stato lo svizzero Gabrio Bizzozero (FA-Vortex) sui due polacchi Adrian Janicki e Kacper Szczurek, ambedue su Kosmic. L’altro polacco Maciej Szyszko che si era piazzato al secondo posto è stato penalizzato di 10 secondi retrocedendo in classifica in sesta posizione.
 
Le due categorie Super Rok e Rok Senior hanno corso insieme. L’ordine d’arrivo della Finale ha visto la vittoria assoluta di Mattia D’Abramo (Tony Kart-Vortex) della Super Rok, sul ceco Ondrej Kocka (CRG-Vortex) e Giuseppe Gaglianò (Tony Kart-Vortex). Nella Rok Senior ha vinto il polacco Szymon Szyszko (Kosmic-Vortex), quarto assoluto con lo stesso tempo di Lukas Muth (Tony Kart) della Super Rok. Secondo nella Senior si è classificato Simone Favaro (Tony Kart-Vortex), con Mila Bartosz (Tony Kart-Vortex) al terzo posto.
 
Nella Rok Shifter è stato Gabriele Bensi (CRG-Vortex) ad aggiudicarsi la gara Finale, mentre il secondo e terzo posto è stato ereditato rispettivamente da Cristian Lepore (Tony kart-Vortex) e dallo svizzero Ivan Rechsteiner (CRG-Vortex) dopo le penalizzazioni di 10 secondi inflitte a Mattia Melis (Maranello-Vortex) e Jan Krencisz (Birel-Vortex).
 
FINALE NAZIONALE X30. Il monomarca Iame X30 per la Finale Nazionale ha visto una buona partecipazione al South Garda Karting con 60 piloti in pista. Nella X30 Mini ha dominato Hayden Lupifieri (GP-Iame) vincendo la Finale su Marco Chiarello (Intrepid-Iame) e Thomas Consonni (Energy-Iame). Nella X30 Junior il successo è andato a Daniel Grimaldi (Lenzo-Iame) su Luca Vanzetto (Tony Kart-Iame) e Mathias Torreggiani (CRG-Iame.
 
La X30 Super e X30 Master hanno corso insieme, qui ad aggiudicarsi il successo assoluto è stato Carlo Aldera (Tony Kart-Iame) della X30 Super, davanti ai due rivali di categoria Luca Essant (Tony Kart-Iame) e Giacomo Rossi (Zanardi-Iame). Nella X30 Master si è imposto Davide Gherardi (Kosmic-Iame) su Christian Crepaldi (Evokart-Iame) e Tino Donadei (Evokart-Iame).
 
Nella X30 Senior, con 21 piloti, ha vinto Pierluigi Lanza su Tony Kart-Iame prevalendo sia nella Prefinale che nella Finale. In Finale Lanza ha dovuto vedersela soprattutto con Alessandro Di Cori che si era portato in testa nella prima parte della gara. Di Cori ha poi concluso al secondo posto precedendo Cristian Comanducci, anche questi su Tony Kart.
 
La Finale del Trofeo d’Autunno è in programma sempre a Lonato sabato 8 e domenica 9 ottobre. Le iscrizioni si chiuderanno giovedì 6 ottobre e dovranno essere effettuate nel sito www.southgardakarting.it Sabato sono previste prove libere e prove ufficiali, domenica warm-up, batterie, Prefinali e Finali, tutto in diretta TV e Live Timing nel sito www.southgardakarting.it.
 
Ufficio Stampa
South Garda Karting
03.10.2016
www.southgardakarting.it
 
Nella foto: La partenza della Finale di KZ2, con Enrico Bernardotto (310) in testa e poi vincitore (Sportinphoto)
Download PDF: Lonato_30r_Trofeo_Autunno1_031016_ita.pdf