DALE’ CONQUISTA A LONATO LA BRIDGESTONE SUPERCUP IN KZ2

11/10/2015
Andrea Dalè su CRG vince la Finale e il trofeo della Bridgestone Supercup. In KF Junior il vincitore è lo spagnolo David Vidales (Energy), nella Mini Rok il trofeo è di Leonardo Marseglia (Evokart), giunto quarto in Finale.
 
Lonato del Garda (Brescia, Italia). Una manifestazione di alto livello ha contraddistinto al South Garda Karting di Lonato la seconda e ultima prova della Bridgestone Supercup e il contemporaneo South Garda Rok Trophy, in un evento premiato anche dal bel tempo e soprattutto da ben 231 piloti presenti in pista sui 243 iscritti alla gara.
 
Ad alzare la qualità di questo appuntamento ha contribuito anche il ricco montepremi della Bridgestone Supercup, che ha distribuito un totale di 40.000 Euro ai primi classificati di categoria nella somma del punteggio acquisito con la prima prova disputata a inizio stagione per la Winter Cup.
 
KZ2. Ad aggiudicarsi la categoria più prestazionale della KZ2 è stato un super Andrea Dalè, su CRG-Tm, già campione europeo nel 2014, vincitore della Prefinale e poi dominatore della Finale di questa Bridgestone Supercup. Alle spalle del pilota bresciano, che ha vinto anche il trofeo assoluto della Bridgestone Supercup, si è piazzato il conterraneo e pluricampione del mondo Davide Forè, anche questi su CRG-Tm assistito dal team Renda, da subito nel gruppo di testa dopo essersi dovuto accontentare del quinto posto in Prefinale.
 
Il terzo posto sul podio è riuscito a conquistarlo l’altro bresciano Luca Corberi, su Tony Kart-Vortex, dopo aver accusato problemi in partenza sia in Prefinale che in Finale, recuperando in ambedue le situazioni fino al secondo posto in Prefinale e fino al terzo in Finale. Ai piedi del podio è terminato Giacomo Pollini, su CRG-Tm, quarto su traguardo dopo aver occupato a inizio gara anche la seconda posizione, mentre quinto ha concluso Lorenzo Lapina (Italcorse-Modena).
 
KF JUNIOR. In KF Junior ha brillato lo spagnolo David Vidales (Energy-Tm), vincitore sia della Prefinale che della Finale, ma in ambedue le gare di stretta misura su Lorenzo Colombo (Tony Kart-Lke). Il terzo posto sul podio lo ha guadagnato lo slovacco Dominik Goldschmed su Energy-Tm. Vidales ha vinto anche la classifica assoluta di categoria della Bridgestone Supercup.  
 
ROK MINI. Fra le gare più combattute, si sono distinte come al solito quelle con i più giovani della Mini Rok, che in questo evento ha visto la partecipazione di ben 103 piloti. Dopo le 12 manches di sabato che hanno determinato i 30 finalisti per la Prefinale e Finale “A” e i 30 finalisti per la Finale “B”, il successo assoluto è andato al giovane sudafricano Saood Variawa, su Zanardi, che proprio in uscita dall’ultima curva è stato più veloce beffando sul traguardo il greco Timotheos Dimitriou, su Tony Kart, in testa negli ultimi giri. Terzo sul podio ha concluso un ottimo Leonardo Caglioni, su Evokart, che una volta di più sta confermando una notevole crescita agonistica. Quarto si è piazzato uno dei maggiori protagonisti, Leonardo Marseglia su Evokart, costretto a partire indietro in Finale per una penalizzazione di 5 secondi avuta in Prefinale dove si era rivelato fra i piloti più veloci. Marseglia si è assicurato comunque il successo nella classifica generale della Brigestone Supercup. In Prefinale si era imposto Mattia Michelotto, su Energy, poi terminato nelle retrovie in Finale. Il quinto posto è andato a Federico Checchi (Tony Kart) davanti a Gabriele Minì (CRG). Settimo si è classificato lo svizzero Leandro Anderruti (Gold). La Finale “B” è stata vinta da Gustas Grinbeas (BirelArt).
 
Per il South Garda Rok Trophy hanno gareggiato le altre categorie della Rok Cup: Junior Rok, Rok, Super Rok e la categoria con il cambio Shifter Rok.
 
JUNIOR ROK. La Rok Junior ha visto disputarsi due batterie di qualificazione per l’accesso alla Finale. I vincitori delle due batterie, rispettivamente Alessandro Giardelli e Nicola Abrusci, ambedue su Tony Kart, sono stati i due maggiori protagonisti anche della Finale. A spuntarla nella gara conclusiva è stato Giardelli, con Abrusci al secondo posto. Terzo si è piazzato il polacco Michal Kasiborski dopo aver condotto nei primi giri di gara in regime di “slow” per un incidente accaduto in partenza.
 
ROK. Nella categoria Rok Ludovico Laurini dopo essersi imposto in Prefinale è riuscito a piegare in Finale l’iniziale predominio dello svizzero Michael Muller, ambedue su Tony Kart e tutti e due fra i maggiori protagonisti della categoria. Terzo sul podio della Finale ha concluso il polacco Szymon Szyszko (Kosmic).
 
SUPER ROK. Nella Super Rok in Finale ha dominato Michele Imberti, dopo la vittoria del polacco Josef Sticht in Prefinale, tutti e due su Tony Kart. Nella lotta per le altre posizioni, nell’ultimo giro Carlo Aldera ha perso il secondo posto scivolando indietro. Ad approfittarne è stato Sticht, che ha concluso secondo davanti a Danilo Albanese, su FA Kart.
 
SHIFTER ROK. A mancare l’appuntamento con la vittoria nella Finale della Shifter Rok è stato Paolo Bonetti, su Tony Kart, vincitore della Prefinale e in testa nella parte conclusiva della Finale fino al penultimo giro, quando è stato costretto al ritiro per un problema tecnico. A vincere la Finale è stato così Mattia Vita, anche questi su Tony Kart, che peraltro aveva condotto in testa i primi giri di gara. Il secondo posto sul podio lo ha ottenuto Cristopher Zani, su DR, mentre la terza posizione l’ha guadagnata Gianmarco Ercoli, su PCR. Ottima la rimonta di Pierluigi Giglio, su CRG, conclusa al quarto posto davanti a Leonardo Lorandi, su Tony Kart, all’esordio nella categoria con il cambio e subito fra i protagonisti.
 
Info e risultati su www.southgardakarting.it
 
I PROSSIMI APPUNTAMENTI AL CIRCUITO SOUTH GARDA KARTING:
 
15-16-17 OTTOBRE             
ROK CUP INTERNATIONAL
GARA INTERNAZIONALE
Cat. ROK CUP
 
23-24-25 OTTOBRE             
44° TROFEO DELLE INDUSTRIE
GARA INTERNAZIONALE
Cat. 60 MINI-KFJ-KF-KZ2
 
Ufficio Stampa
South Garda Karting
11.10.2015
www.southgardakarting.it
 
Nelle foto: 1) Andrea Dalè, KZ2; 2) Bridgestone Supercup: da sinistra Luca Corberi, Andrea Dalè, Davide Forè, KZ2; 3) Bridgestone Supercup: da sinistra Variawa, Marseglia, Coluccio. Ph. FM Press.
Download PDF: Lonato_34r_Bridgestone_111015_ita.pdf