301 PILOTI ESALTANO IL TROFEO D’ESTATE AL SOUTH GARDA KARTING DI LONATO

06/07/2015
In KZ2 vince Massimo Dante. Nelle altre categorie successi per Bombardelli in Pro Under, Alacqua Pro Over, Placa Rok Mini, Skeed Rok Junior, Gaglianò Rok, Zani Shifter, Cinti Rok Super, Bertocco Rotax Mini, Trolese Rotax Junior, Laghi Rotax Max, Sessa DD2.   

Lonato del Garda (Brescia, Italia). Il record dei record spetta al South Garda Karting per il 2. Trofeo d’Estate del 4-5 luglio, con 301 piloti su 311 iscritti. Un numero eccezionale, da qualche decennio assente dalle competizioni nazionali, che infonde fiducia sulle potenzialità del karting in Italia, anche se il Trofeo d’Estate rappresenta un evento particolare, in una pista privilegiata per organizzazione, posizione geografica, ospitalità, offerta dei servizi e sempre più attenta al rinnovamento. Tutti pregi che poi alla fine fanno la differenza.
 
I numeri importanti del Trofeo d’Estate hanno contraddistinto tutta la manifestazione, con la disputa di 30 gare, di cui 18 fra manches e Prefinali e 12 Finali, iniziate alle 10.30 e terminate alle 19.30,  con 9 ore di diretta TV Streaming ininterrotta e in Live Timing con una media di oltre 5.000 visualizzazioni nel nuovo sito web South Garda Karting.
 
Una manifestazione che nonostante il gran caldo è stata gestita nel migliore dei modi dal direttore di gara Gianni Clementi insieme allo staff dei commissari capitanati da Paola Acerbi. A contribuire al successo dell’evento è stata anche la qualità dei piloti presenti nelle categorie di questo appuntamento: la Rok Cup per l’Area Nord con 160 piloti verificati, il Trofeo Rotax per la Zona Nord con 61 verificati, il Campionato Regionale Lombardia con 80 verificati. In totale le categorie sono state 13: Rok Mini, Rok Junior, Rok, Super Rok, Shifter Rok, Rotax Mini, Rotax Junior, Rotax Max, Rotax DD2, Prodriver Under, Prodriver Over, 125 Club e KZ2.
 
KZ2. Non sono mancati i maggiori protagonisti del karting nazionale nella categoria “regina”, la KZ2, con al via 30 piloti. A eccellere è stato Massimo Dante, su Maranello-Tm, insieme al suo compagno di squadra Tommaso Mosca, recente vincitore nel Campionato Italiano a Adria, e al figlio d’arte Alessio Piccini, su Tony Kart-Vortex. I tre nell’ordine hanno conquistato le prime tre posizioni finali, ma anche un altro pilota avrebbe meritato di salire sul podio, Luca Corberi, su Kosmic-Vortex. Corberi è stato autore della pole position in prova ma poi è stato costretto al ritiro in Prefinale per un contatto proprio con Dante mentre i due si stavano contendendo la prima posizione. In Finale Corberi ha recuperato dal fondo dello schieramento fino alla nona posizione, suo il miglior tempo sul giro in 41.933 e suo il record dell’evento in 41.888 ottenuto in prova.
 
In KZ2 fra i migliori anche il quarto posto ottenuto da Alessandro Pelizzari su CKR-Modena, seguito da  Simone Favaro (Vemme-Tm), Luigi Del Vecchio (Tony Kart-Vortex), l’austriaco Max Loidl (DR-Tm), Antonio Piccioni (Righetti Ridolfi-Tm). Nella top-ten anche Manuel Cozzaglio su VRK-Tm.
 
PRODRIVER UNDER. Nella Prodriver Under ha dominato Luca Bombardelli, su Maranello-Tm, vincitore della Prefinale e Finale. In prova aveva fatto meglio per 21 millesimi lo svizzero Francesco Alfiniti (Brm-Tm), ma sia in Prefinale che in Finale la vittoria è andata a Bombardelli davanti a Riccardo Nalon (Parolin-Tm) e Alfini, con lo stesso ordine d’arrivo.
 
PRODRIVER OVER E 125 CLUB. Nella Prodriver Over Ferruccio Alacqua su Parolin-Tm si è imposto sia in Prefinale che in Finale. Alacqua in Finale ha vinto su Roberto Avanzato (CRG-Tm) e Devid De Luchi (Vemme-Tm), mentre Mauro Moretti (Tony Kart-Tm) che aveva tagliato per primo il traguardo è stato penalizzato di 10 secondi dopo essersi piazzato secondo in Prefinale. Nella 125 Club, che ha corso insieme alla Prodriver Over, ha vinto Fabio Dalia (CRG-Tm).
 
ROK MINI. Nella Rok Mini si sono disputate tre manches di qualificazione per arrivare ai 30 finalisti. La vittoria in Finale è andata a Nicola Placa, su Energy-Vortex, dopo aver avuto ragione di Riccardo Ayrton Camplese (Tony Kart-Vortex) che si è piazzato secondo. Terzo si è classificato Mattia Sergio Limena (Gold-Vortex) dopo un recupero dall’ottava posizione.
 
ROK JUNIOR. Anche nella Junior Rok si sono dovute disputare tre manches di qualificazione. In Finale ha vinto Skeed (Vemme-Vortex) che negli ultimi giri ha superato Danny Carenini (Tony Kart-Vortex). Terzo si è classificato Samuele Valentini, anche questi su Tony Kart-Vortex.
 
ROK. In un finale rocambolesco, nella Rok è stato Giuseppe Gaglianò (Energy-Vortex) a ottenere il successo all’ultimo giro, davanti a Alessio Baldi e Francesco Comanducci, ambedue su Tony Kart-Vortex. Ludovico Laurini (Tony Kart-Vortex), vincitore della Prefinale è restato sempre in testa anche in Finale fino agli ultimi giri, scivolando però poi in settima posizione nella bagarre della fase conclusiva.
 
ROK SHIFTER. Nella Shifter Rok si è imposto Cristopher Zani (DR-Vortex), vincitore sia della Prefinale che della Finale, inseguito fino al traguardo da Cristian Lepore (Tony Kart-Vortex). Terzo più distanziato si è classificato Matteo Orengo, su Tony Kart-Vortex.    
 
ROK SUPER. Nella Super Rok ha dominato la scena Riccardo Cinti (Tony Kart-Vortex), più veloce nelle prove ufficiali e poi vincitore nelle manches di qualificazione e anche in Finale, dove ha preceduto Danilo Albanese e Michele Imberti, tutti su Tony Kart-Vortex.
 
ROTAX MINI. La più piccola delle categorie Rotax, la Mini, ha visto prevalere Gregorio Bertocco su Zanardi Rotax, con un vantaggio di oltre 4 secondi su Matteo Bonato (Praga-Rotax) e Filippo Chiamenti (EKS-Rotax).
 
ROTAX JUNIOR. Cristian Trolese (Tony Kart-Rotax) è riuscito a vincere la Finale della Rotax Junior dopo essersi imposto anche in Prefinale. Trolese in Finale ha dovuto però recuperare dopo la perdita della prima posizione nei primi giri di gara, e sul traguardo ha preceduto Riccardo Di Persia (Birel-Rotax) e Michele Fontana (EKS-Rotax). Chiara Zorzi (Sodi-Rotax), seconda in Prefinale e in testa in gran parte della Finale, ha dovuto accontentarsi della settima posizione a causa di un contatto di gara.
 
ROTAX MAX. Combattuta anche la Rotax Max, con Filippo Laghi (Kosmic-Rotax) vincitore Prefinale e della Finale. Laghi in Finale ha vinto su Gastone Sampieri (BirelArt-Rotax) dopo che al comando era riuscito a inserirsi Stefano Stabile (Tony Kart-Rotax), poi terminato terzo. Nella Rotax Max Over ha vinto Cesare Trio (FA-Rotax) su Nicola Romagnoli (Maranello-Rotax).
 
ROTAX DD2. A imporsi nella Rotax DD2 è stato Ennio Sessa (BirelArt-Rotax) davanti a Natalia Balbo (Ricciardo-Rotax), sia in Prefinale che in Finale. Al terzo posto in Finale si è piazzato Davide Fogliato (Praga-Rotax) che ha avuto la meglio su Mirco Rossi (Sodi-Rotax). Nella DD2 Over ha vinto Fermo Bernasconi (BirelArt-Rotax) su Paul Bianchi (Sodi-Rotax).
 
Tutti i risultati nel sito www.southgardakarting.it
  
Ufficio Stampa
South Garda Karting
05.07.2015
www.southgardakarting.it
 
Nella foto: 1) La partenza della Finale di KZ2 nel Trofeo d’Estate a Lonato.
Download PDF: Lonato_26r_Estate_060715_ita.pdf